Skip to main content

6 modi per riparare i litigi e risolvere i problemi di coppia

Fai la tua domanda privata allo Psicologo dr. Fabrizio Mardegan,
clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Vuoi riparare un litigio, risolvere i problemi di coppia e ritornare a formare una coppia felice con il/la partner? Allora non sei solo. Considera ad esempio questa storia. Rudy e Francesca erano sull’orlo del divorzio. Sposati da 12 anni, essi avevano costantemente battaglie verbali che finivano con un “disimpegno emotivo”, ossia con il fatto che dopo il litigio essi si ignoravano semplicemente per giorni.

Emozionalmente erano pieni di bollore dentro di loro e si sentivano anche soli ma non erano in grado di riconoscere questi stati d’animo e di comunicare questi sentimenti. Essi erano in una “guerra fredda” con entrambi in attesa che l’altro facesse la prima mossa per uscire da quella atmosfera gelida.

Questa coppia soffre di una comune malattia coniugale: la mancanza di abilità di riparare al danno emozionale che i coniugi fanno l’uno all’altro. Infatti, in accordo con le ricerche sul matrimonio, quasi tutte le coppie litigano ma quello che separa quelle che funzionano da quelle che non funzionano è l’abilità di riparare ai danni che vengono fatti dai litigi.

Ecco quindi che acquisire delle buone abilità di riparare il matrimonio da alla coppia un modo per porre rimedio agli errori che possono aver fatto. Queste abilità di riparazione possono risolvere il danno causato dalle sofferenze emotive che i partner possono aver causato l’uno all’altro.

E’ certamente poi una cosa comune fare degli errori nella relazione; dopotutto ognuno di noi può avere una brutta giornata, essere eccessivamente sotto stress o non riuscire a capire nel modo corretto alcune situazioni. E invece di allontanarsi emotivamente o di essere arrabbiati è fondamentale cercare di riparare specie se hai fatto soffrire il/la partner.

Se invece sei la parte che ha sofferto di più, la tua sfida è quella di trovare un modo per accettare i tentativi di riparazione del/della partner, ossia di vedere i tentativi del/della partner come uno sforzo messo in atto per far funzionare meglio la relazione.

Ecco quindi 6 modi per riparare ad un litigio e risolvere la crisi di coppia:

Strumento numero 1: Scusati

Dire semplicemente che ti dispiace e scusarti può a volte fare meraviglie per una relazione, specie se il/la partner ti vede come la persona che non ammette mai quando ha torto o commette un errore.

Di quindi qualcosa del tipo: “Mi dispiace; Ti chiedo scusa; Quello che ho fatto è stato davvero stupido; Non so cosa mi è capitato in quel momento”

Strumento numero 2: Confida i tuoi sentimenti

Sii onesto/a e condividi i sentimenti che sono alla base della rabbia come paura, imbarazzo o insicurezza. Il tuo partner potrebbe risponderti in modo totalmente diverso se vede queste tue emozioni, invece di vedere solo la rabbia. Confidarti e dire cosa senti nel tuo cuore e nella tua anima può fare una grande differenza per favorire la comprensione, il riavvicinamento e l’intimità.

Di qualcosa tipo: “Avevo davvero paura per nostra figlia quando mi sono arrabbiato in quel modo; non volevo ferirti; ho perso il controllo…”

Strumento numero 3: Comprendi il punto di vista del/della partner


Abbondanza-Prosperita-Ricchezza


Questo non vuol dire che tu debba essere d’accordo con lui/lei; la semplice comprensione del suo punto di vista può diminuire la tensione e il conflitto perchè dimostra al tuo partner che stai perlomeno ascoltando quello che ha da dire. Questo dimostra anche empatia ossia l’abilità di vedere le cose dal punto di vista delle altre persone invece che solo dal proprio.

Di qualcosa tipo: “Capisco cosa vuoi dire; Non ho mai considerato la cosa da quel punto di vista”

Strumento numero 4: Accetta parte della responsabilità per il conflitto

Sono veramente pochi i conflitti che sono al 100% causati dagli errori di solo uno dei partner. La maggior parte degli stessi sono invece come una danza nella quale entrambi contribuiscono ad alimentare il problema. E a questo proposito, l’incapacità di accettare qualsiasi responsabilità è un segno di difesa e non l’apertura richiesta per avere una buona comunicazione.

Di qualcosa tipo: “Non avrei dovuto fare quello che ho fatto; Credo che questo abbia fatto soffrire entrambi: Posso capire perchè hai reagito in quel modo con me”

Strumento numero 5: Trova un punto comune

Focalizzati sul problema e cerca di vedere quello che avete in comune piuttosto che le vostre differenze. Ad esempio, potreste essere d’accordo entrambi sul fatto che far crescere figli sani è un obiettivo che avete in comune, anche se avete uno stile genitoriale diverso.

Di qualcosa del tipo: “Sembra che vogliamo le stesse cose per i figli e anche se non siamo d’accordo su alcuni metodi, entrambi vogliamo raggiungere gli stessi risultati”

Strumento numero 6: Impegnati per migliorare il tuo comportamento

Dire “Mi dispiace” non servirà a molto se continui a mettere in atto gli stessi comportamenti offensivi. Sostituisci quindi le parole con le azioni e dimostra che proverai a cambiare.

Di qualcosa tipo: “Prometto di alzarmi mezz’ora prima da ora in avanti; Ti chiamerò la prossima volta che dovessi essere in ritardo; Berrò solo un paio di drink alla festa” ecc.

Per migliorare la tua vita, chiarire i tuoi dubbi, e condividere i tuoi stati d'animo fai la tua domanda privata allo psicologo dr. Fabrizio Mardegan, clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *