Skip to main content

Affrontare un colloquio di lavoro: Un’esperienza che cambia la vita

Fai la tua domanda privata allo Psicologo dr. Fabrizio Mardegan,
clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Affrontare un colloquio di lavoro è un’esperienza importante che cambia la vita.
A questo proposito, hai mai considerato il fatto che il tuo prossimo colloquio di lavoro possa essere l’ultimo che farai?

Infatti se ti prepararerai per l’intervista in maniera appropriata, potrai veramente ottenere il lavoro dei tuoi sogni e non dovrai mai più sederti a sostenere un altro interrogatorio per un posto di lavoro!

Sia che si tratti del tuo primo lavoro dopo il diploma o di un cambio di lavoro, hai in ogni caso bisogno di prepararti adeguatamente per l’intervista.

Assicurati quindi che il tuo curriculum sia ben scritto. Un curriculum scritto in maniera professionale ti permetterà di distinguerti dalla massa ed è quindi un investimento intelligente da fare. Questo, assieme ad una lettera di presentazione ben scritta, aumenteranno quindi notevolmente le probabilità che tu sia chiamato per un colloquio.

C’è da dire, poi, che i colloqui mettono un po’ di paura a molte persone ma per evitare questo dovresti pensarlo come una conversazione per capire se sei adatto per quel lavoro e se l’azienda è adatta a te. Ricorda quindi che essere ben preparato per l’intervista è altrettanto importante dell’intervista stessa.

Dal primo contatto con l’intervistatore sarai infatti valutato come un possibile dipendente di quell’azienda e sarà valutato il tuo livello di professionalità, il tuo linguaggio e il tuo interesse per il lavoro in questione.

Non lasciare quindi nulla al caso.

Molte persone trovano che questa fase di preparazione al colloquio sia più stressante del colloquio stesso. Ma è utile ribadire che la tua preparazione non dovrebbe lasciare nulla al caso come, puoi essere sicuro, non lo sarà quella del tuo intervistatore.

Dovresti quindi avere uno specifico piano di azione come questo:


Abbondanza-Prosperita-Ricchezza


* Prima del colloquio, fai delle ricerche online in modo da sapere più possibile sull’azienda, i suoi obiettivi e la sua mission. Assicurati poi che le tue risposte, durante il colloquio, siano in linea con questi obiettivi e con la loro mission.
* Cerca di sapere come avverrà il colloquio: cosa devi portare con te, se ti verrà richiesto di fare una presentazione e quanto durerà più o meno.
* Dovresti avere un abbigliamento adeguato alla situazione, pulito e professionale.
* Controlla quanto tempo ci vorrà per raggiungere il luogo del colloquio e cerca di arrivare con 10 o 15 minuti di anticipo.
* Preparati le risposte a possibili domande che possono essere fatte. Per una lista delle domande leggi questo articolo.
* Comportati in maniera posata e cerca di rilassarti
* Porta sempre con te delle altre copie del tuo curriculum nel caso dovessero servire.
* Preparati la tua lista di domande da fare all’intervistatore
* Tieniti pronto a rispondere su come la tua esperienza, i tuoi studi e le tue abilità siano adeguate alla posizione per la quale ti sei candidato.
* Fai attenzione al linguaggio del corpo dei tuoi intervistatori per capire se sta andando bene e come eventualmente correggere il tiro.

Quando rispondi alle domande, sii specifico ma breve. Non dilungarti troppo in particolari di scarso interesse per la tua possibile assunzione e ricorda che le tue parole e il tuo atteggiamento comunicheranno il tuo stile, la sicurezza in te stesso e la tua personalità.

All’inizio saluta cordialmente con una stretta di mano decisa ma non troppo forte e aspetta di essere invitato ad accomodarti prima di sederti. Quando parli, sorridi e mantieni sempre il contatto visivo.

Ricorda il nome del tuo intervistatore e usalo moderatamente quando ci sono delle occasioni giuste.

Quando il colloquio è finito, ringrazia tutti i presenti e fai dei brevi commenti dicendo che ti piacerebbe lavorare li e che sei sempre interessato ad essere considerato per quel lavoro.

Una cosa importante da fare è inviare dopo alcuni giorni una breve lettera di ringraziamento. In questo caso dovresti ricordare 3 delle tue migliori abilità che puoi offrire al datore di lavoro.

Non chiamare o mandare email all’azienda a meno che tu non abbia il permesso di farlo. Questo farà capire che sei veramente interessato al lavoro e dimostrerà nuovamente le tue abilità e che sei rimasto ancora entusiasta circa quel lavoro anche dopo il colloquio.

Quindi ricorda che alla fine l’impressione che hai fatto, la tua sicurezza, la posa e la postura, assieme alla tua conoscenza della materia saranno tutti elementi a favore di una tua eventuale assunzione o della chiamata per un secondo colloquio.

Per migliorare la tua vita, chiarire i tuoi dubbi, e condividere i tuoi stati d'animo fai la tua domanda privata allo psicologo dr. Fabrizio Mardegan, clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *