Genitori e Figli Archives

Essere genitori non è facile perchè anche se a scuola ci insegnano l’educazione civica, nessuno ci insegna mai realmente ad impartire l’educazione in modo adeguato ai figli.

Essa è anche qualcosa che è fatta in modo differente da ogni genitore e quelli che seguono sono 4 stili generali che vengono solitamente adottati nella gestione dei figli:

Stile Autoritario: La regola di questo tipo di genitori è proprio questa: l’autorità. Essi danno ordini ai figli che gli stessi devono seguire senza riguardo alle circostanze. Se questi ordini non vengono seguiti, i genitori di questo tipo puniranno pesantemente i figli per la loro “disubbidienza”. Questa tipologia di genitori non incoraggia dei feedback dai loro figli. Infatti, esprimere se stessi viene bloccato con severe punizioni.

I figli tendono ad essere tranquilli ed infelici e hanno più paura dei loro genitori di quanto in realtà li amino. I figli maschi sviluppano dei problemi a gestire la rabbia e le figlie femmine hanno difficoltà ad affrontare le avversità a causa della loro vita fortemente strutturata dove non cambia mai nulla.

Stile Indulgente: I genitori indulgenti sono solitamente descritti come clementi e miti. Essi permettono comportamenti immaturi e infantili. Questi genitori si aspettano che i figli impareranno dai loro errori e che riusciranno a provvedere a se stessi nella maggior parte dei casi nei quali avranno bisogno.

Essi tendono ad essere democratici e permettono ai figli di esprimere i loro disagi e i loro problemi. Quando ci sono dei litigi essi ascoltano entrambi le parti e cercano solitamente di trovare un compromesso anche se questo non significa far valere le giuste ragioni di uno dei figli.

Questo tipo di genitori di solito cerca di evitare a tutti i costi il confronto con i loro figli ma tende ad essere più coinvolto ed emotivamente più vicino ai loro bambini del tipo “autoritario” descritto sopra.

I figli in questo caso saranno più viziati e pretenziosi della media e potrebbero arrabbiarsi molto quando non ottengono ciò che vogliono.

Stile Autorevole e Comprensivo: I genitori autorevoli sono una combinazione dei due stili precedentemente descritti. Essi rappresentano quindi la via di mezzo più positiva ed auspicabile.

Questo tipo di genitori si aspetta un comportamento adeguato da parte dei loro figli e allo stesso tempo accoglie volentieri il loro feedback e le domande che gli stessi possono avere su diversi argomenti.

Essi sono quindi in grado di far rispettare delle regole ai loro figli ma anche di rispondere ai loro dubbi e alle loro perplessità, nonché alle loro richieste. I figli di questa tipologia di genitori tendono quindi ad essere i più felici, più sicuri e fiduciosi in se stessi di tutte le figure parentali esposte in questo articolo.

Tuttavia, essere totalmente un tipo di genitore autorevole e comprensivo è molto difficile ma non impossibile da raggiungere.

Stile Passivo: I genitori passivi sono totalmente non coinvolti. Questi genitori potrebbero non essere mai a casa a causa di immaturità, del lavoro o perchè vanno sempre a divertirsi fuori.

I figli sono solitamente cresciuti dai nonni, dai fratelli o sorelle, dalle babysitter o si arrangiano da soli. In conclusione, non c’è alcun coinvolgimento genitoriale nella vita dei figli e questo fa crescere gli stessi con una sensazione interiore di non valere.

Come detto quindi nessuno ci insegna ad essere genitori Autorevoli e Comprensivi e spesso i genitori possono essere anche una combinazione di due o anche di tutti gli stili precedentemente descritti in misura variabile.

Tuttavia se c’è la volontà e l’impegno ci sono strumenti validi come libri e corsi che possono aiutarci a migliorare in questo non semplice compito. Tutto sta nell’avere la volontà di migliorare il rapporto con i propri figli e quindi anche la propria vita in generale e le ricompense che si hanno valgono senza dubbio gli sforzi eventuali fatti.

Il rapporto con il tuo partner è fondamentale per essere ed avere dei figli felici. Per questo per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice, guadagnare di più, avere relazioni più appaganti e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto, clicca quì 

I genitori sanno come costruire un forte senso di autostima nei bambini sia importante. E’ quello che dicono anche gli specialisti. Comunque sapere che è importante non è lo stesso di sapere come imprimere a tuo figlio un forte sentimento del valore di sè.

Per questo non c’è una strategia facile da seguire ma ci sono diverse tecniche efficaci che i genitori possono usare per aiutare i figli a creare un forte senso di autostima.

Eccole:

Rendili consapevoli del loro valore

La strategia più importante è quella di mostrare ai tuoi figli quanto valgano tramite il tuo apprezzamento. Passa quindi del tempo con loro, parla con loro, ascolta ciò che hanno da dire e apprezza quelli che sono i loro interessi e passioni.

Incoraggiali a prendere delle decisioni

Un’altra cosa che puoi fare è insegnare a tuo figlio/a a prendere delle decisioni e a riconoscere quando ne ha presa una di buona. I figli prendono costantemente delle decisioni ma spesso non ne sono consapevoli. Ci sono per questo diversi modi tramite i quali i genitori possono aiutare i loro figli a migliorare la loro capacità di prendere consapevolmente delle sagge decisioni.

Inizia per esempio a permettere ai tuoi figli di decidere come si vogliono vestire facendogli quindi notare le conseguenze, come il fatto che potrebbe essere poco confortevole mettere una maglia a maniche lunghe in spiaggia. Fagli quindi prendere via via decisioni più importanti e parla dei problemi e delle soluzioni connessi per aiutare tuo figlio a valutare le loro decisioni.

Responsabilizzali per le loro emozioni

Fai capire ai tuoi figli che essi sono responsabili per i sentimenti che provano e che allo stesso tempo essi non sono responsabili per i sentimenti degli altri. Evita di incolpare i figli per i tuoi stati d’animo negativi e cerca dei modi appropriati per rispondere alle loro emozioni.

Aiutali a Trovare la loro passione

Incoraggia i tuoi figli ad avere degli hobby e degli interessi che diano loro piacere e che possono portare avanti in maniera indipendente. Questo può aiutarli a sviluppare diverse abilità che possono a loro volta aiutarli a costruire la loro autostima e sicurezza di sé e anche essere di conforto e fonte di distrazione nei momenti difficili. Inoltre, questi hobby possono anche favorire l’interazione sociale con i coetanei.

Fai in modo che riescano a gestire il rapporto con i compagni

I bambini devono imparare a gestire i conflitti con gli amici e con i compagni di classe senza che ci sia bisogno dell’intervento degli adulti. Infatti, man mano che cresceranno, inevitabilmente essi non saranno sempre sotto la supervisione di qualcuno di più grande di loro.

Un altro importante strumento sociale è l’abilità di gestire le prese in giro. Aiuta quindi tuo figlio a sviluppare la tolleranza alle prese in giro facendo notare come alcune di esse non facciano male e analizzando le ragioni per le quali alcuni bambini prendono in giro gli altri.

Mostragli le sue forze

Quando tuo figlio riesce a fare qualcosa, rinforza questo successo facendogli notare quanto lontano egli sia arrivato senza arrendersi. Quando tuo figlio fallisce, ricordagli gli altri successi di cui ha goduto, specialmente quelli che sono stati raggiunti dopo un fallimento.

Insegnagli a ridere

Ridi con tuo figlio e incoraggialo a ridere di se stesso e a non prendersi troppo sul serio perchè chi si prende troppo sul serio sta senza dubbio diminuendo la sua gioia di vivere. Un buon senso dell’umorismo e l’abilità di rendere gioiosa la vita sono quindi degli ingredienti importanti per aumentare il benessere generale di tuo figlio.

Ridere è anche un ottimo anti stress e un buon modo per fare nuovi amici. Ridere dei propri errori aiuta inoltre i figli a considerare i problemi come risolvibili in prospettiva e ad affrontare con forza le sfide della vita.

Usare queste sette strategie ti aiuterà quindi a costruire l’autostima dei tuoi figli e ad aiutarli ad avere una vita più felice e di successo.

Per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice, guadagnare di più, avere relazioni più appaganti e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto, clicca quì 

Genitori e Figli Adolescenti: che difficoltà a capire il figlio adolescente! hai mai avuto questo pensiero? Sicuramente non sei il solo!

Infatti, quando tuo figlio si avvicina all’età dell’adolescenza, 12-13 anni, noterai dei cambiamenti. Probabilmente comincerà a stare più spesso fuori casa e comincerà a voler salvaguardare la sua privacy da te. Altre volte potrebbe non ascoltare ciò che dici o non fare quello che gli chiedi di fare.

Molti genitori in tutto il mondo hanno quindi gli stessi problemi nel trattare con i figli adolescenti. Mi auguro che non capiti a te, ma se capita, non preoccuparti! Continua a leggere per trovare la soluzione.

Prova per un attimo a ripensare al tuo passato…

Probabilmente anche tu quando eri adolescente volevi passare del tempo con i tuoi compagni invece che con i tuoi genitori, giusto? Bene, tuo figlio/a sente lo stesso bisogno e prendere le sue decisioni è un’altra cosa importante per lui come avere la sua privacy.

Ora, pensi forse che tutto ciò voglia dire che tuo figlio stia perdendo il controllo e che non voglia più ascoltarti?

Non pensarla così! Puoi infatti certamente trovare il modo di relazionarti con tuo figlio/a. E il miglior modo per fare questo è quello di rafforzare la tua relazione con lui/lei. Ma come?

Ecco le soluzioni:
1 Parla di più con lui/lei. Prova ad essere tu ad iniziare la conversazione. Potresti ad esempio dire “Come è andata oggi?” Prova a parlare di molte cose invece che interrogarlo. Trova argomenti interessanti per rendere il dialogo rilassante, come lo sport, i film, gli amici e le esperienze scolastiche.

2 Ascoltalo. Se ti dice cosa non gli va di te, ascoltalo e chiedigli cosa si aspetta da te. Parla di questo in maniera saggia e non emozionalmente. E’ un’ottima cosa per lui avere la possibilità di esprimere i suoi sentimenti profondi.

3 Stabilisci delle regole. Tuo figlio deve capire cosa è e cosa non è accettabile e quali sono le conseguenze dei comportamenti negativi. Quindi dovresti stabilire o meglio negoziare delle regole con tuo figlio per mantenerlo sulla giusta strada.

4 Considera il suo punto di vista. Rispetta la sua opinione in qualsiasi situazione e di qualsiasi cosa stiate parlando. Questo dimostra anche che presti attenzione a quello che dice e che lo consideri importante.

5 Incoraggialo nello sviluppo dei suoi interessi e dei suoi talenti. Alla maggior parte degli adolescenti piace provare nuove cose. Permettigli quindi di scegliere cosa desidera fare, anche se non sei d’accordo perchè potrebbe ad esempio essere pericoloso. La miglior cosa che puoi fare è dargli il tuo supporto, mentre ti assicuri che la nuova attività che vuole fare sia sicura per lui. Inoltre, questo modo di gestire le situazioni è un ottimo insegnamento per tuo figlio su come essere responsabile delle cose che fa.

6 Fate delle cose assieme. Questo è sicuramente un ottimo modo per migliorare la tua relazione con tuo figlio. Perchè? Perchè probabilmente non hai avuto molte occasioni di passare del tempo con lui. Organizza quindi l’agenda per l’intero mese e in ogni settimana, pianifica attività piacevoli per te e per lui.

Ancora, circa l’ultimo punto descritto sopra, pensa ad attività entusiasmanti che potete fare assieme. Per esempio nella prima settimana giocate ai videogiochi assieme il sabato mentre la domenica potreste andare al bowling, in piscina o al mare.

Nei weekend successivi, programma attività piacevoli come ad esempio: fare colazione ad un bar conosciuto che ha i dolci e le brioches preferiti da tuo figlio, andare a pescare, andare al cinema, andare in campeggio o andare a vedere la scuola che tuo figlio vorrebbe fare in futuro.

In conclusione, comunicare in maniera positiva e comprensiva senza sottovalutare tuo figlio è una chiave per avere un rapporto genitore-figlio di successo. Ovviamente non produrrà i risultati subito, dovrai infatti mettere progressivamente in pratica i diversi consigli e goderti il tempo che passerete assieme e che rinforzerà sempre di più il vostro legame.

Per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice, guadagnare di più, avere relazioni più appaganti e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto, clicca quì