Raggiungimento Obiettivi Archives

Certamente ti sarà capitato nella tua vita di raggiungere un obiettivo che ha avuto benefici anche per la tua crescita personale. Tuttavia la realtà è che spesso capita che quando parliamo dei nostri obiettivi, siamo abituati ad usare troppo spesso la parola “dovrei”.

La maggior parte pensa che sia solo una parola innocente che permette di evitare noiose disquisizioni e confronti sulle proprie cattive abitudini. In realtà la parola “dovrei” avvelena le nostre ambizioni insinuando che quello che stiamo facendo non è abbastanza o non va sufficentemente bene, e che faremmo meglio a fare qualcos’altro.

Quindi quando dici che “dovresti” fare qualcosa, cosa stai dicendo quindi in realtà?

1 Che è un obbligo
Hai mai notato come non parliamo mai di come “dovremmo” fare delle cose che non ci sentiamo obbligati a fare? Se siamo infatti entusiasti di fare dello sport, non diciamo, “Dovrei” fare dello sport. Lo facciamo e basta! Invece, se ci sentiamo obbligati a fare esercizio fisico per dimagrire, esso diventa un “dovrei”.

2 Che hai intenzione di non fare una cosa e hai una scusa per giustificarti.
“Dovrei ……………..” è solitamente seguito da “ma …………….”. Quando dici cose come queste, stai proclamando all’universo che sei d’accordo che fare quella cosa sarebbe appropriato ma che hai intenzione di fare l’esatto contrario.

Immagina ad esempio quanto ridicolo saresti se dicessi al tuo capo: “So che la cosa giusta da fare è di rimanere fino a tardi per finire il discorso in modo da essere preparato per la riunione di domani ma invece di fare questo andrò a casa e rischierò di non averlo finito in tempo per l’incontro di domani mattina.” Se questo è quello che intendi, perchè preoccuparti quindi di aggiungere quel “dovrei”. Dentro di te sai comunque a cosa porterà il tuo comportamento.

3 Sai esattamente cosa avresti bisogno di fare per far andare meglio le cose e non hai ancora iniziato! Per tutti quelli che “dovrebbero” smettere di fumare, che “dovrebbero” perdere peso o che dovrebbero ritornare a scuola, essi sanno esattamente quello che devono fare per rendere la propria vita migliore per se stessi ma stanno usando il “dovrei” come una debole scusa per non agire! Certamente, stare dietro le quinte è molto più facile che affrontare il palco della vita, ma non otterrai nessun successo in questo modo.

Qual’è quindi la morale della favola?

Essa è che se hai una lunga lista di “dovrei” e una piccola lista di obiettivi da raggiungere, decidi quali di questi “dovrei” sono richieste assurde che fai a te stesso ed eliminali dal tuo vocabolario o mettili saggiamente non come priorità ma come passi successivi.

Mentre quelli che vuoi invece trasformare in realtà, eliminali anche loro stabilendo e scrivendo degli obiettivi su di essi e facendoli quindi diventare dei “voglio”.

Quindi, invece di trasformare la tua giornata in una cosa che “dovresti” fare e un’altra cosa che “dovresti” fare, trasforma definitivamente i tuoi “dovrei” in “voglio” o “non voglio” (almeno per ora). Mentre infatti “dovrei” ti toglierà potere e motivazione, “voglio” ti darà forza ed energia e farà in modo che le cose vengano fatte.

E con meno “dovrei” nel tuo vocabolario e più “Voglio” troverai ben presto te stesso molto più vicino al raggiugimento dei tuoi obiettivi e della vita che desideri vivere.

Per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice, guadagnare di più, avere relazioni più appaganti e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto “Felicità Pro”, clicca qui

Porsi degli obiettivi da raggiungere è un ottimo modo per mantenere alta la motivazione, ma se non usi gli stessi in maniera corretta, essi possono diventare causa di frustrazione. Gli obiettivi danno quindi forza solo se vengono stabiliti e perseguiti in maniera corretta. Come fare quindi per rendere gli obiettivi qualcosa che porta benefici nella tua vita?

A questo proposito ci sono delle strategie per stabilire gli obiettivi che ti permetteranno di raggiungere il successo che meriti e desideri.

Ecco quindi 5 tecniche che ti aiuteranno a realizzarli:

1 Bilancia i tuo obiettivi. Nella tua vita avrai obiettivi di sviluppo personale, obiettivi economici, obiettivi di acquistare delle cose e obiettivi che riguardano le relazioni. Non negare nessuno di essi.

Va bene volere delle cose ma non dimenticare di bilanciare questi desideri con la tua crescita come persona e con la creazione di relazioni positive (famiglia, amici ecc.). Tutti questi obiettivi sono importanti, quindi cerca di essere chiaro circa ognuno di essi.

2 Fai un piano d’azione per raggiungerli. Gli obiettivi non sono voci in una lista di cose da fare. I tuoi obiettivi sono quelli per cui ti stai impegnando in questa vita. Fai quindi un piano d’azione che ti possa condurre verso di essi. Usa gli obiettivi per dare una direzione alle tue azioni.

Quando fai un piano d’azione giornaliero puoi sapere facilmente se stai andando nella direzione giusta e se hai obiettivi chiari che non sono in contrasto l’uno con l’altro.

3 Condividi i tuoi obiettivi… Se puoi! Quì bisogna fare una premessa o meglio una precisazione. Condividi i tuoi obiettivi ma solo con chi sta cercando onestamente di raggiungere i suoi nella vita. Se dici a qualcuno che ha rinunciato a realizzarsi che hai degli obiettivi, dentro questa persona potrebbe nascere l’invidia e la stessa potrebbe fare più o meno inconsciamente in modo che tu non raggiunga i tuoi come lei non ha raggiunto i suoi.

Quindi condividi i tuoi obiettivi se ci sono persone con le quali vale la pena condividerli, altrimenti è meglio che tu li tenga per te almeno fino a quando non avrai raggiunto determinati risultati.

4 Scrivi i tuoi obiettivi. Rendi i tuoi obiettivi reali mettendoli nero su bianco. Metti bigliettini con i tuoi obiettivi nel portafogli, nella borsa, nell’auto e in qualsiasi altro posto tu li possa vedere e dove non vengano a contatto con individui potenzialmente invidiosi.

Metti i tuoi obiettivi al primo posto nei tuoi pensieri. Non limitarti a stabilirli e poi ignorarli. I tuoi obiettivi sono come una guida che ti dice quale via prendere e la parte entusiasmante di tutto ciò è che tu scegli quali coordinate dare a questa guida.

5 Non mollare. I tuoi obiettivi e le azioni che compi per realizzarli sono due cose differenti. Non aver paura di provare qualcosa, fallire e provare qualcos’altro. Agisci in maniera massiccia per raggiungere i tuoi obiettivi e accetta il fatto che ogni vero obiettivo richiederà molti passaggi per essere raggiunto.

A volte infatti farai un passo falso, ma questo non significa che l’obiettivo sia sbagliato. Ognuno di noi fa infatti degli errori ma alla fine sono solo quelli che abbandonano i loro obiettivi che non raggiungono gli stessi.

Per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice, guadagnare di più, avere relazioni più appaganti e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto “Felicità Pro”, clicca qui

Un professore un giorno incontrò uno dei suoi ex studenti. Egli aveva finito la scuola da alcuni anni ma non era soddisfatto per la direzione che aveva preso la sua carriera lavorativa e questo non lo faceva essere soddisfatto anche della sua vita in generale. Una voce lamentosa dentro di lui era sempre più assillante e diceva: “Non so cosa fare”.

Così il professore gli chiese quali fossero i suoi obiettivi. Egli rimase sorpreso e disse: “Obiettivi?”
Questo se non altro cambiò il “lamento” in sorpresa.

Il professore gli chiese dove vorrebbe essere stato entro qualche anno. Gli chiese come avrebbe voluto che fosse la sua vita nei prossimi anni.

Il ragazzo in realtà sapeva la risposta a quelle domande e si animò con entusiasmo quando si mise a parlare circa il suo desiderio di iniziare una sua attività. Essi parlarono circa quello che avrebbe dovuto fare per raggiungere il suo obiettivo e cosa avrebbe dovuto cambiare.

Quando la conversazione ebbe fine, il ragazzo si sentì molto meglio circa il suo attuale lavoro perchè ora sapeva che non sarebbe stato intrappolato in esso per tutta la vita. Egli infatti aveva già deciso di compiere alcuni passi per prepararsi per un obiettivo a lungo termine.

Egli aveva adesso una visione del suo futuro e delle ricompense che avrebbe ottenuto e questo focus gli diede una grande energia e vitalità.

Ti sei mai chiesto quindi a cosa serva avere degli obiettivi?
Ci sono 7 motivi per i quali è necessario avere delle mete da raggiungere.

* Per dare una direzione alla tua vita
* Per essere sicuro di essere colui che ha scelto la direzione che sta prendendo la propria vita.
* Per essere motivato
* Per ottenere ciò che vuoi nella vita
* Per risparmiare tempo
* Per ridurre lo stress
* Per avere soddisfazione e un senso di appagamento

Sebbene possa essere piacevole vivere senza avere una direzione nel breve periodo, nel lungo periodo gli esseri umani hanno bisogno di avere dei propositi e una direzione e gli obiettivi servono appunto a dare un senso e una direzione alla vita.

Spesso è facile lasciare che siano gli altri a stabilire quale direzione seguire. Iniziamo un lavoro perchè un amico o un genitore ci indica quella direzione e poi seguiamo quello che ci dice il nostro capo oppure facciamo delle scelte perchè la società o i media ci dicono di fare così.

La verità è che se non stabiliamo i nostri obiettivi allora seguiremo quello che ci dice di seguire la massa e non saremo mai soddisfatti della nostra vita. E questo può portare stress ed infelicità. Noi abbiamo infatti una possibilità maggiore di essere felici se seguiamo i nostri talenti e le nostre abilità e li indirizziamo verso obiettivi consoni alla nostra personalità.

Inoltre, oltre a darci una direzione, gli obiettivi ci danno anche la motivazione necessaria per superare i momenti difficili e fare le scelte cruciali. Ad esempio, andare alle scuole serali mentre si lavora di giorno può essere stressante e difficoltoso nel breve periodo, ma nel lungo periodo, avere gli strumenti per raggiungere i nostri obiettivi professionali sarà una ricompensa per cui vale la pena di fare dei sacrifici.

Gli obiettivi ci permettono anche di seguire la via che vogliamo veramente nella vita. Per alcuni gli obiettivi sono misurati dai soldi e i beni materiali, mentre per altri sono misurati dal tempo e dalla libertà.

Ma quello che vale per tutti è che se non abbiamo degli obiettivi stabiliti che coincidono con la nostra prospettiva di vita sarà facile essere sopraffatti dagli altri e dalla vita.

Gli obiettivi possono anche aiutare a risparmiare del tempo. Quando la lista delle cose da fare è troppo lunga e gli impegni diventano troppi, allora puoi confrontare semplicemente i tuoi obiettivi con la tua lista.

Quali voci della lista ti aiutano a raggiungere i tuoi obiettivi? Quali invece sono necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi? Elimina quindi ciò che non è importante.

Inoltre, così come permettono di risparmiare del tempo, gli obietttivi riducono anche lo stress perchè utilizzare degli obiettivi per focalizzare la tua vita e le tue scelte, rende più facile fare queste scelte. Se ti chiedi se dovresti provare o meno a fare quel lavoro, chiediti come quell’impiego ti può aiutare a raggiungere i tuoi obiettivi.

Infine, gli obiettivi ti danno un maggiore senso di soddisfazione e di appagamento. Ogni obiettivo che raggiungi è un passo ulteriore che fai verso quello finale e ti da energia e forza per continuare nella direzione da te scelta. Ogni successo ti da maggior potere per il raggiungimento del successivo livello del successo.

Quindi prendi carta e penna e stabilisci i tuoi obiettivi!

Per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice, guadagnare di più, avere relazioni più appaganti e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto, clicca quì 

Come buona parte delle persone, probabilmente all’inizio dell’anno hai fatto dei propositi e stabilito degli obiettivi nell’anno solare che stava per cominciare.

A questo proposito gli esperti dicono che il 30% delle persone che fanno dei propositi all’inizio dell’anno ci rinunceranno già entro febbraio. Oltre la metà invece getteranno la spugna entro luglio.

Perchè capita questo?

In sostanza succede perchè un proposito, in base alla sua definizione, è solamente l’espressione di un desiderio, una volontà o un intento.

I propositi tendono anche ad essere molto vaghi. Alcuni esempi sono: “Quest’anno voglio cambiare lavoro e trovarne uno di migliore” o “Quest’anno sarò una persona migliore”.

Ecco un’analogia che può farti comprendere meglio il tutto. In un certo senso un proposito è come la tela di una tenda, mentre gli obiettivi sono come i paletti e i picchetti.

Non puoi aspettarti di costruire una tenda senza i paletti e i picchetti che servono per sostenerla e renderla stabile. Allo stesso modo, non puoi aspettarti di realizzare un proposito senza avere degli obiettivi che li sostengano.

Usando l’analogia della tenda, quelli che riescono con successo a montare una tenda hanno probabilmente anche consultato una lista di istruzioni dove viene spiegato in quale ordine procedere per arrivare al risultato finale. Il piano d’azione è la mappa che spiega cosa è necessario fare e quando per raggiungere i tuoi obiettivi e realizzare i tuoi propositi.

Usa quindi questo processo in 5 passi per superare le difficoltà e raggiungere il successo che meriti!

1.Analizza cosa desideri raggiungere. Pensa a ciò che è più importante per te. Guarda al punto in cui sei oggi e determina qual’è il punto dove vuoi arrivare.

2. Identifica i tuoi obiettivi chiave. Mettili in ordine di importanza e non stabilirne più di tre (cinque se proprio devi).

3. Crea un piano d’azione. Questo significa stabilire cosa pianifichi di fare e come pensi di raggiungerlo. Deve essere scritto su carta usando obiettivi INTELLIGENTI, ossia specifici, misurabili, raggiungibili, realistici e con un limite di tempo stabilito.
Ecco ad esempio un proposito generico ed un obiettivo INTELIGENTE
Proposito generico: Quest’anno dimagrirò

Obiettivo INTELLIGENTE: Farò camminate di 30 minuti tre volte a settimana a partire dal primo di maggio.

4. Stabilisci le priorità. Qui è il punto nel quale stabilisci l’ordine nel quale pianifichi di compiere le azioni che hai deciso di intraprendere. Usa la regola del 20/80 e focalizzati sul 20% dei compiti che produrranno l’80% dei risultati.

5. Implementa il tuo piano. Questo è il punto nel quale dirai “Questo è il modo nel quale metterò in pratica il mio progetto”. Dopo di che Mettilo in Pratica!

Dovresti anche includere un controllo periodico per misurare i progressi e premiare te stesso. Questo controllo dovrebbe essere fatto settimanalmente o al massimo mensilmente.

Se segui questi semplici passi, non sarai solo in grado di raggiungere i tuoi obiettivi, ma anche di mantenere i tuoi propositi di inizio anno fino al loro raggiugimento! Buona Fortuna!

Per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto, clicca quì 

Fare dei buoni propositi è una cosa, mantenerli è un’altra.

Girare le pagine del calendario procrastinando al prossimo anno i tuoi buoni propositi è una scusa che propini a te stesso.

Ed è anche un modo per frustrare te stesso se gli obiettivi che hai pianificato sono irraggiungibili, irrealizzabili o solamente qualcosa per la quale non sei abbastanza interessato e motivato a raggiungere.

E’ possibile fare dei buoni propositi in qualsiasi periodo dell’anno ma se ne hai fatti parecchi per l’anno in corso qui ci sono quattro consigli per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi e ricompensare te stesso per il buon lavoro svolto!

1. Fai un’Analisi dei Tuoi Propositi… Okay, hai fatto i tuoi buoni propositi. Ora torna indietro per un attimo e riconsidera ognuno di essi. Sono propositi che hai deciso tu o propositi che gli altri ti hanno detto di fare?

Assicurati che ogni proposito sia qualcosa che sei sicuro di voler portare avanti, non un’idea passeggera di raggiungere un obiettivo per il quale non sei veramente interessato. Se i tuoi propositi hanno bisogno di essere modificati, fallo ora.

2. I Miei Obiettivi Sono I tuoi propositi sono ragionevoli o vanno ben oltre a quello che puoi normalmente pensare di poter raggiungere? Diciamo che il tuo obiettivo sia di perdere 20 chili nell’anno in corso.

Sebbene il tuo proposito sia ammirevole (se davvero tu avessi bisogno di perdere quei chili), dovresti porti queste domande: Hai il tempo per fare esercizio regolarmente? Puoi o Vuoi cambiare le tue abitudini alimentari? Puoi o vuoi cambiare il tuo stile di vita? L’obiettivo di perdere 20 chili è troppo in troppo poco tempo? Potrebbe essere meglio dilazionare l’ammontare di peso che vuoi perdere in più di un anno solare?

Considera il tuo stato di salute, sia quello fisico che emotivo e mentale quando valuterai i tuoi obiettivi. Tieni a mente come i tuoi propositi potrebbero influire nei rapporti con amici e familiari.

Potresti infatti diventare nervoso e di cattiva compagnia per i prossimi 12 mesi se i tuoi obiettivi sono esagerati ed eccessivamente difficili da raggiungere.

3. Sono Caduto e Non Posso Rialzarmi! Solitamente rinunci ai primi segnali di fallimento? Se ti lasci andare con il cibo per una sera, consideri la tua dieta e i tuoi propositi terminati? Se è così, perchè?
Non arrenderti ai primi segnali di cedimento, semplicemente inizia di nuovo e continua.

La via verso qualsiasi obiettivo è lastricata di insidie e potrai avere dei cedimenti di volta in volta.

La migliore cosa da fare è quella di trovare/avere un partner supportivo che conosce e capisce i tuoi buoni propositi e che ti incoraggia a portarli avanti.

4. Ricompensa Te Stesso Alla fine dell’anno, ricompensa te stesso in base a quanto sei riuscito a portare avanti i tuoi buoni propositi.

Se raggiungi alcuni o tutti i tuoi obiettivi di perdita di peso, considera la possibilità di partecipare ad una crociera (senza mangiare troppo!) come ricompensa per i risultati raggiunti.

Se non riesci a raggiungere i tuoi obiettivi, mantieni l’idea della crociera per quando raggiungerai i tuoi obiettivi. In altre parole: alcuni buoni propositi sono ciclici e non dovrebbero essere ristretti ad un periodo di 365 giorni.

Ricorda che tu fai dei buoni propositi per il tuo bene e non per danneggiare te stesso. La tua attitudine e le sensazioni che provi verso un particolare proposito ti aiuteranno a capire se dovresti o meno fare quel proposito.

Infatti qualsiasi proposito che non ti faccia sentire entusiasta diventerà certamente debole dopo pochi mesi fino a dimenticarlo del tutto e a farti sentire meno capace di avere controllo della tua vita.

Fai quindi dei buoni propositi che sono importanti per te e che ti danno energia positiva e fai del tuo meglio per portarli avanti, i risultati certamente arriveranno!

Per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice, guadagnare di più, avere relazioni più appaganti e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto, clicca quì 

Il raggiungimento degli obiettivi personali è possibile? Certo, tu puoi realizzare il tuo sogno! Segui questi passi per creare mini obiettivi che puoi raggiungere giornalmente e che portano ad avvicinarti sempre di più al tuo grande sogno!

Primo, immagina che il tuo sogno sia già reale. Vedi ogni dettaglio così chiaramente da poterlo raggiungere e toccarlo. Senti le emozioni che hai nell’essere al punto che desideri.

Per esempio, se vuoi una certa auto, di che tipo di macchina si tratta? Che colore ha? Immagina di esservi seduto dentro ad una nuova. Come ti senti? Che odore ha? Fai un giro immaginario nella tua nuova auto. Se ha il tettuccio apribile, guidala con lo stesso abbassato! Senti il vento che soffia sul tuo viso e sui tuoi capelli.

Ascolta i rumori attorno a te. Se puoi fare un test reale e guidarla, fallo! Fai una foto e mettila in un posto dove la vedrai ogni giorno. Fai questa visualizzazione molte volte al giorno fino a che diventa una parte di te. Questo è importante perchè il tuo subconscio di aiuterà a raggiungere gli obiettivi per realizzare i tuoi sogni.

Poi, dividi il grande sogno in obiettivi specifici e misurabili che ti conducano dove vuoi arrivare. Se sogni di possedere qualcosa che costa una certa cifra, come l’auto, stabilirai una data entro la quale vorrai avere questo denaro.

A questo punto stabilisci le date entro le quali vorrai raggiungere i mini obiettivi e l’obiettivo finale. Ad esempio potresti stabilire la scadenza a un anno da oggi. Stabilisci quindi un obiettivo per ogni mese, uno per ogni settimana e uno da raggiungere ogni giorno. Potrebbe risultare più semplice iniziare dagli obiettivi giornalieri e stabilire quindi quelli settimanali e mensili.

Ora che hai stabilito dei tempi, dovrai capire quali azioni specifiche sarà necessario compiere per raggiungere ogni mini obiettivo. Se è un obiettivo che riguarda il denaro, come l’esempio descritto sopra, stabilisci quanti soldi hai bisogno di guadagnare e mettere da parte ogni giorno o settimana o mese. Pianifica poi quali azioni dovrai compiere ogni giorno per riuscire a raggiungere l’obiettivo finale.

Se il tuo obiettivo è di completare un progetto, il tuo piano temporale sarà diviso in diversi passi che hai bisogno di fare per fare in modo di completarlo interamente.

Per esempio, se stai scrivendo un libro, potresti aver bisogno di fare alcune ricerche prima di poterlo scrivere. Quindi il primo passo per raggiungere il tuo obiettivo sarà il completare il lavoro di ricerca. Poi hai bisogno di stabilire una scadenza entro la quale stabilire un indice di base.

Poi la scrittura di ogni capitolo. Quindi la rilettura. Puoi dividere ogni compito più grande in piccoli passi che devono essere fatti ogni giorno per riuscire a completare l’intero libro entro la data che hai stabilito.

Ora che hai stabilito cosa dovrai fare ogni giorno per raggiungere il tuo obiettivo principale, chiediti se ogni compito è ragionevolmente eseguibile. Se è molto difficile eseguire i compiti stabiliti per ogni giorno, allora estendi il tempo entro il quale raggiungere l’obiettivo fino a quando non avrai deciso per dei compiti che puoi fare ogni giorno. In questo modo, starai programmando te stesso per raggiungere sicuramente il successo!

E’ come il detto del vecchio filosofo: “Un viaggio di mille chilometri inizia sempre con un passo”.

Non importa quanto grande sia il tuo sogno, se lo dividi in piccoli passi che puoi fare ogni giorno, troverai il tuo viaggio verso il successo riempito dalla gioia di raggiungere molti obiettivi intermedi.

Raggiungere i tuoi “mini obiettivi” farà certamente in modo che tu sia sulla strada verso il raggiungimento del tuo grande sogno! Acquisirai la fiducia di cui hai bisogno per continuare e avrai il desiderio e la forza per compiere qualsiasi azione che ti sarà richiesta ogni giorno!

Infine, celebra il raggiungimento anche dei piccoli obiettivi e goditi il tuo viaggio verso il successo assicurato!

Per aumentare la sicurezza in te stesso/a, essere più felice, guadagnare di più, avere relazioni più appaganti e poter realizzare veramente quello che desideri nella vita,  inizia a scoprire il Nuovo Metodo Rivoluzionario di Auto Aiuto, clicca quì