Skip to main content

Come superare un tradimento coniugale: impara a distinguere tra i diversi tipi.

Fai la tua domanda privata allo Psicologo dr. Fabrizio Mardegan,
clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Come superare un tradimento? Beh, prima di tutto hai bisogno di conoscere quali tipi di tradimento ci sono e perchè vengono fatti. Sapere questo fa infatti la differenza per decidere che strada prendere.

Un tipo di tradimento classico è quello che avviene quando uno dei partner si sente svalutato in qualche modo dall’altro partner e cerca vendetta con un’avventura. Questa però è più una tentata soluzione che porta ad allontanarsi piuttosto che a risolvere il problema.

Ecco quindi alcuni punti chiave per capire questo tipo di tradimento e distinguerlo invece da quello più distruttivo.

1 Prima di tutto il tradimento potrebbe essere fatto come risposta a quello perpetrato dal partner e le parole o il pensiero che lo accompagna sono: “Te la farò vedere! Ti farò soffrire quanto hai fatto soffrire me”.

O il tradimento potrebbe esser una vendetta per qualche altra forma di ferita emotiva: “Non mi dai e non mi consideri abbastanza, te la farò vedere!” oppure “Lo faccio per avere la tua attenzione!”

2 Esso tipicamente accade in relazioni dove non c’è un confronto personale efficace o è presente in maniera minima. In questi casi non c’è la fiducia per esprimere pienamente i propri sentimenti all’altra persona.

La relazione sembra che sia su un piano di civiltà ma nessuno dei due conosce bene l’altro. C’è un modo di fare gentile ma non c’è il fuoco ed entrambi vorrebbero qualcosa di più ma non sanno come fare per ottenerlo.

3 Sotto la superfice di un matrimonio infelice si celano delle tensioni irrisolte. La tensione può essere il risultato della frustrazione che sente uno od entrambi quando credono che i loro bisogni non vengano soddisfatti dall’altro.C’è un desiderio genuino di avere qualcosa in più, ma non accade nulla di concreto.

4 Questa forma di tradimento vendicativo è messo in atto per dare una scossa alla relazione. Se la coppia potesse sciogliere la tensione e iniziare a parlare dei propri bisogni, allora la relazione avrebbe ottime possibilità di trasformarsi in qualcosa di meraviglioso per entrambi.


Abbondanza-Prosperita-Ricchezza


Uno od entrambi dovrebbero quindi dire con passione “Ti voglio VERAMENTE! Non permetterò più che ci sia frustrazione tra di noi e non sarò più indifferente verso i miei e i tuoi bisogni. Questo è quello di cui ho bisogno e che mi aspetto…!”

5 C’è poi un altro tipo di tradimento vendicativo che toglie speranze ed è maggiormente distruttivo. Un tradimento di questo tipo può infatti essere il risultato di una vecchia e irrisolta rabbia verso il sesso opposto e in esso c’è un meccanismo persistente che induce a spingere via l’altra persona con odio e rabbia.

In questo caso si verifica anche quella che in psicologia viene chiamata proiezione, ossia la tendenza ad incolpare l’altro/a per la situazione che si è venuta a creare.

6 Questa forma di rabbia è più simile all’odio che alla frustrazione. L’odio emerge da un desiderio di fare del male invece che dalla frustrazione di bisogni non soddisfatti.

Questa persona mostra anche scarsa preoccupazione per quello che prova l’altra persona, mentre invece nei casi della frustrazione dovuta alla mancata soddisfazione dei bisogni c’è maggiore interesse per quello che prova il partner.

Inizia quindi a distinguere l’odio dalla frustazione e determina a quale tipo di tradimento ti trovi di fronte.

Se si tratta di odio, impara a proteggere te stesso/a e a stabilire dei confini tra te e il partner. Inizia a prenderti eccezionalmente cura di te stesso. Inizia a dire di no!

Se invece si tratta di un tradimento dovuto alla frustazione, inizia a soddisfare maggiormente i tuoi bisogni. Identifica ed esprimi i tuoi bisogni. Prenditi il rischio. Premi il bottone della passione. Impegnati a concentrarti nel soddisfacimento dei bisogni, sia i tuoi che quelli del tuo partner e degli altri in generale.

Per migliorare la tua vita, chiarire i tuoi dubbi, e condividere i tuoi stati d'animo fai la tua domanda privata allo psicologo dr. Fabrizio Mardegan, clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *