Skip to main content

Cosa fare se hai una bassa autostima: cause e rimedi

Fai la tua domanda privata allo Psicologo dr. Fabrizio Mardegan,
clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Senti di avere una bassa autostima e non sai il perchè e cosa fare e quali rimedi ti possono aiutare? Leggi l’articolo per trovare risposta alle tue domande.

Quali sono le cause di una bassa autostima? Quando sentiamo di avere una bassa autostima?

Quando ad esempio ci sentiamo inferiori ad una figura di autorità. Quando svalutiamo le nostre emozioni e i nostri sentimenti e sentiamo che quelle degli altri sono più importanti. Quando abbiamo una relazione amorosa insoddisfacente. Quando sentiamo di non essere in grado di raggiungere un obiettivo lavorativo. O quando abbiamo un sentimento costante di tristezza e vissuti depressivi.

L’autostima deriva dalle emozioni. E le emozioni dipendono dal nostro stato interiore. Le emozioni si formano fin dalla nascita e durante tutto il periodo della giovinezza fino all’adolescenza.

La famiglia nella quale si è vissuti è fondamentale. I genitori rappresentano lo specchio attraverso il quale formiamo la nostra personalità. E anche se vogliamo comportarci in modo diverso perchè alcune cose non ci piacciono in loro, la verità è che le nostre emozioni si formano modellando le loro emozioni.

Se all’interno della famiglia non eravamo ascoltati a dovere potremo avere una bassa autostima. Se abbiamo avuto un genitore particolarmente critico potremo avere una bassa autostima.  Se uno o entrambi i genitori avevano a loro volta vissuti di inferiorità e vissuti traumatici potremo avere una bassa autostima. Se l’ambiente famigliare era litigioso e sentivamo di camminare sui “gusci delle uova” potremo avere emozioni negative in età adulta e una bassa autostima. Se i genitori si sono separati o uno di essi è venuto a mancare precocemente potremo avere una bassa autostima.


Abbondanza-Prosperita-Ricchezza


Quali sono i rimedi per una bassa autostima? Cosa fare allora per migliorare l’autostima?

Mettere in atto dei semplici accorgimenti o tecniche non risolve il problema alla radice. L’attività fisica fa bene ma non guarisce un’autostima ferita. Cantare fa bene ma non guarisce un’autostima ferita. Curarsi di più e mangiare meglio fa bene ma non guarisce un’autostima ferita. Prendere farmaci copre solo il problema e ne fa nascere un altro che deriva dagli effetti collaterali e dalla dipendenza.

E’ necessario agire da dove è sorto il problema: dalle emozioni. Solo la sana espressione delle emozioni che abbiamo represso nell’infanzia e nell’adolescenza ci permetterà di curare le nostre emozioni. E quando sblocchiamo le emozioni represse, ci sentiamo bene. Quando ci sentiamo bene ci sentiamo automaticamente più sicuri di noi stessi in tutte le situazioni e l’autostima migliora in modo naturale e spontaneo.

Il percorso a mio parere in assoluto più efficace per fare questo che ritengo fondamentale per ogni persona arriva dall’insegnamento di John Lee, autore best seller di 19 libri a carattere psicologico su Amazon, intervistato da molti media tra cui la Cnn e il New York Times e con un passato di docenza all’università del Texas e dell’Alabama. Il libro consigliato si intitola “Facing the fire” e può essere acquistato su Amazon.

Per migliorare la tua vita, chiarire i tuoi dubbi, e condividere i tuoi stati d'animo fai la tua domanda privata allo psicologo dr. Fabrizio Mardegan, clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *