Skip to main content

Eliminare i pensieri negativi per sviluppare l’ottimismo

Fai la tua domanda privata allo Psicologo dr. Fabrizio Mardegan,
clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

E’ possibile eliminare i pensieri negativi, sviluppando in tal modo l’ottimismo e riuscire così a raggiungere i propri obiettivi ed essere sereni?

A questo proposito c’è da dire che se ci fosse una legge che impedisse alla gente di abusare verbalmente di se stessi, ci sarebbe da scommettere che la maggior parte delle persone sarebbe in prigione. Infatti, le cose che diciamo a noi stessi, sia in silenzio che a voce alta sono sorprendenti! E queste cose negative, le diciamo noi stessi quasi costantemente.

Per esempio, quante volte ti è capitato di pensare a quanto male tu abbia fatto a reagire in un certo modo ad una situazione che ti è appena capitata?

Questo capita perchè noi tendiamo a giudicare noi stessi e a svalutare le nostre azioni quando esse sono fuori dal nostro sistema di credenze circa ciò che crediamo che sia giusto e sbagliato.

A questo punto, scommetto che se sei come la media delle persone nella nostra società, avrai imprecato anche tu verso te stesso più di una volta per il comportamento o atteggiamento che hai avuto in una certa situazione.

Inoltre, sospetto fortemente che la frequenza con la quale abusi di te stesso verbalmente circa i tuoi obiettivi e le tue mete, ti allontani in maniera significativa dai risultati che vorresti raggiungere.

E ho delle buoni ragioni per avere questi sospetti. Primo, si sa che le persone parlano a se stesse quando sono impegnate in determinati compiti. I venditori parlano a se stessi prima di incontrare un cliente, gli avvocati parlano a se stessi sui giudici e sulla giuria e i musicisti parlano a se stessi sul pezzo che stanno per eseguire. Macellai, panettieri o operai, non fa differenza. Ognuno di noi parla a se stesso.


Abbondanza-Prosperita-Ricchezza


A questo proposito è utile notare come ci siano due tipi di pensieri autodistruttivi che le persone sono propense a fare. Il primo è, come già descritto sopra, costituito dai pensieri negativi, i quali hanno un tono negativo verso il proprio valore e le proprie abilità.

Il secondo invece è il tipo di pensiero che mette sotto pressione, ossia delle auto ingiunzioni che mettono una grande pressione, maggiore di quella che la situazione richiede.

Quando fai delle constatazioni sia che siano negative o che portino pressione, possono accadere molte cose e la maggior parte di queste è negativa. Le auto asserzioni distruttive diventano infatti di frequente quelle che chiamiamo le profezie che si auto avverano.

Questo significa che aspettandoci reazioni negative da noi stessi, basate sulle asserzioni negative di cui abbiamo parlato, saremo indotti a comportarci di conseguenza e ciò capita perché iniziamo a pensare ossessivamente a quanto siamo incapaci piuttosto di pensare a ciò che abbiamo bisogno di fare per riuscire a raggiungere i nostri obiettivi.

Fortunatamente, semplicemente essendo consapevole di questi tipi di asserzioni autodistruttive, puoi impegnarti a sviluppare un approccio positivo al tuo dialogo interiore, e superare così il circolo vizioso instauratosi.

Per fare quindi del bene a te stesso, nota quando stai commentando negativamente il tuo operato o ti stai caricando di eccessive pressioni e blocca subito questi pensieri sostituendoli con altri più comprensivi e con richieste più accettabili verso te stesso.

Per migliorare la tua vita, chiarire i tuoi dubbi, e condividere i tuoi stati d'animo fai la tua domanda privata allo psicologo dr. Fabrizio Mardegan, clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

2 thoughts to “Eliminare i pensieri negativi per sviluppare l’ottimismo”

  1. Pingback: wazit.it
  2. Pingback: pligg.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *