Skip to main content

Raggiungere gli obiettivi cancellando la parola “Dovrei” dal proprio vocabolario

Fai la tua domanda privata allo Psicologo dr. Fabrizio Mardegan,
clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Certamente ti sarà capitato nella tua vita di raggiungere un obiettivo che ha avuto benefici anche per la tua crescita personale. Tuttavia la realtà è che spesso capita che quando parliamo dei nostri obiettivi, siamo abituati ad usare troppo spesso la parola “dovrei”.

La maggior parte pensa che sia solo una parola innocente che permette di evitare noiose disquisizioni e confronti sulle proprie cattive abitudini. In realtà la parola “dovrei” avvelena le nostre ambizioni insinuando che quello che stiamo facendo non è abbastanza o non va sufficentemente bene, e che faremmo meglio a fare qualcos’altro.

Quindi quando dici che “dovresti” fare qualcosa, cosa stai dicendo quindi in realtà?

1 Che è un obbligo
Hai mai notato come non parliamo mai di come “dovremmo” fare delle cose che non ci sentiamo obbligati a fare? Se siamo infatti entusiasti di fare dello sport, non diciamo, “Dovrei” fare dello sport. Lo facciamo e basta! Invece, se ci sentiamo obbligati a fare esercizio fisico per dimagrire, esso diventa un “dovrei”.

2 Che hai intenzione di non fare una cosa e hai una scusa per giustificarti.
“Dovrei ……………..” è solitamente seguito da “ma …………….”. Quando dici cose come queste, stai proclamando all’universo che sei d’accordo che fare quella cosa sarebbe appropriato ma che hai intenzione di fare l’esatto contrario.

Immagina ad esempio quanto ridicolo saresti se dicessi al tuo capo: “So che la cosa giusta da fare è di rimanere fino a tardi per finire il discorso in modo da essere preparato per la riunione di domani ma invece di fare questo andrò a casa e rischierò di non averlo finito in tempo per l’incontro di domani mattina.” Se questo è quello che intendi, perchè preoccuparti quindi di aggiungere quel “dovrei”. Dentro di te sai comunque a cosa porterà il tuo comportamento.

3 Sai esattamente cosa avresti bisogno di fare per far andare meglio le cose e non hai ancora iniziato! Per tutti quelli che “dovrebbero” smettere di fumare, che “dovrebbero” perdere peso o che dovrebbero ritornare a scuola, essi sanno esattamente quello che devono fare per rendere la propria vita migliore per se stessi ma stanno usando il “dovrei” come una debole scusa per non agire! Certamente, stare dietro le quinte è molto più facile che affrontare il palco della vita, ma non otterrai nessun successo in questo modo.


Abbondanza-Prosperita-Ricchezza


Qual’è quindi la morale della favola?

Essa è che se hai una lunga lista di “dovrei” e una piccola lista di obiettivi da raggiungere, decidi quali di questi “dovrei” sono richieste assurde che fai a te stesso ed eliminali dal tuo vocabolario o mettili saggiamente non come priorità ma come passi successivi.

Mentre quelli che vuoi invece trasformare in realtà, eliminali anche loro stabilendo e scrivendo degli obiettivi su di essi e facendoli quindi diventare dei “voglio”.

Quindi, invece di trasformare la tua giornata in una cosa che “dovresti” fare e un’altra cosa che “dovresti” fare, trasforma definitivamente i tuoi “dovrei” in “voglio” o “non voglio” (almeno per ora). Mentre infatti “dovrei” ti toglierà potere e motivazione, “voglio” ti darà forza ed energia e farà in modo che le cose vengano fatte.

E con meno “dovrei” nel tuo vocabolario e più “Voglio” troverai ben presto te stesso molto più vicino al raggiugimento dei tuoi obiettivi e della vita che desideri vivere.

Per migliorare la tua vita, chiarire i tuoi dubbi, e condividere i tuoi stati d'animo fai la tua domanda privata allo psicologo dr. Fabrizio Mardegan, clicca su: Fai la tua Domanda allo Psicologo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *